La Conca del Pra in Val Pellice

La Conca del Pra in Val Pellice. Una delle imperdibili escursioni nelle valli di Pinerolo.
Le nostre valli offrono bellissime escursioni per ogni stagione dell’anno e per ogni tipo di preparazione.
Gli stessi itinerari si possono percorrere d’estate, periodo classico di gite in montagna alla ricerca di un po’ di fresco, in autunno, quando la natura ci offre lo spettacolo dei suoi mille colori, in inverno, con le dovute precauzioni e muniti di ramponcini o ciaspole e anche in primavera, quando il sole inizia a riscaldare le temperature e la natura inizia il risveglio.
sentiero bobbio pellice
Segnaletica per la Conca del Pra

La salita alla Conca del Pra è una bella e facile passeggiata che si svolge in Val Pellice, con partenza da Villanova, ultima frazione della valle.

Da lì si può scegliere di percorrere la mulattiera, molto dolce e ampia che prosegue dalla strada asfaltata, il sentiero che si inerpica più ripido a sinistra, oppure il percorso misto, che prevede la prima parte su un sentiero e che poi raggiunge la mulattiera.
Qualsiasi scelta effettuiate, lo spettacolo è assicurato. Boschi, torrenti, cime innevate, cascate… In ogni stagione scoprirete il suo fascino.
E poi, la fatica delle due ore circa di percorso per i meno abituati alle escursioni in montagna, verrà ampiamente ricompensata dal panorama di cui godrete all’arrivo alla Conca del Pra.
Si apre infatti una piana molto ampia, percorsa dal torrente e circondata dalle montagne.
Sembra un paesaggio delle favole.
Da qui potrete scegliere se proseguire la camminata in piano, raggiungere i rifugi più lontani oppure fermarsi per mangiare un boccone presso il rifugio Willy Jervis o il Ciabot.
Un’ulteriore opzione è quella di dormire alla Conca e godersi il risveglio mattutino in questo ambiente meraviglioso ed eventualmente proseguire nel percorso che collega i tre rifugi (Jervis, Granero e Barbara).
Vi raccomandiamo di interpellare sempre i rifugi prima di intraprendere l’escursione per assicurarsi delle condizioni dei sentieri, specialmente nei periodi dall’autunno alla primavera, quando potrebbero verificarsi frane o slavine a causa delle condizioni climatiche.
Per il resto… Buon divertimento!
Per approfondimenti vai su: Rifugio Jervis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *