Clot della Soma e… ex comprensorio sciistico ritornato al “freeride”

Arrivando al Clot con sullo sfondo il colle del Sestriere

Le migliori piste da sci del comprensorio ora dismesse, ritornano ad offrire ottimi terreni di gioco per gli escursionisti invernali.

Il comprensorio offre ottime e diverse pendenze con diverse esposizioni per trovare le nevi migliori.

Si può salire dal ponte di Pattemouche in Val Troncea (esp. ovest), dai trampolini di Pragelato Ruà…si può salire oltre per il Monte Morefreddo…si può salire da una parte e scendere dall’altra. Si può scendere nel vallone del Mendie, nel vallone del Gemignan, lungo il rio della Volpe, nel Vallone dell’Albergian traversando per i colli del Pis e Albergian. Tutto questo sapendo bene dove, come e soprattutto quando: ognuna di queste salite e discesa sono sempre a rischio oggettivo valanghe.

Su questi stessi percorsi nella stagione estiva basta cambiare mezzo.

Per il dove: dettagli degli ex fuoripista sulla vecchia guida “Montagne e Vallate del Pinerolese” ed. CDA o la cartina con i percorsi sciistici segnati “Scialpinismo in Val Chisone-Val Pellice e Val Germanasca” ed. Fraternali.

 

English translation:

Clot Della Soma and… the old sky resort, now freeride paradise.

The best slopes in the resort which is now closed, can still offer a great playground for skiers. The resort proposes different steepness and sun exposures, thus it ensures you will find the best snow. “Clot della Soma” summit can be reached from Pattemouche’s bridge in Troncea Valley (West exposure) or from the old ski jumps areas in Pragelato (Ruá) . From there, it is possible to further climb until Morefreddo summit. There is also the option of hiking up from one side and descent from the opposite one. For the descent there are many options: Mendie or Gemignan valleys, following the Volpe river, Albergian valley through the pass of Pis and Albergian.

Please, pay attention to the risk of avalanches, each tracks needs to be fully assessed considering snow and weather conditions.

Finally, mostly of those tracks can be walked during the summer time or be ride with mountain bikes.

 

You can check further details in the old book guide “Montagne e Vallate del Pinerolese” ed. CDA or the map “Scialpinismo in Val Chisone-Val Pellice e Val Germanasca” ed. Fraternali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *